Tony Reeves

Sottoposto a revisione medica da

Piet Hellemans, DVM
Veterinario e consulente veterinario

I cani sono sensibili al dolore e al malessere proprio come gli esseri umani. Se il tuo cane mostra sintomi di dolore, dovresti contattare il tuo veterinario.  Ci sono molte opzioni disponibili per il trattamento del dolore canino, ma è necessario fare attenzione a non esagerare con i medicinali. Il veterinario sarà in grado di determinare i migliori farmaci da usare per trattare l’eventuale patologia.

Molti antidolorifici per esseri umani possono dare reazioni avverse al tuo cane e possono persino essere letali. Pertanto, dovresti evitare di somministrarli, ma nel caso tu l’abbia fatto, fai  attenzione a eventuali effetti collaterali nel tuo animale. In tal caso , visita il veterinario per ulteriori valutazioni.

Come posso sapere se il mio cane sta soffrendo?

 Quando il cane è malato o ferito è più facile immaginare che soffra anche di dolori. Ma, in condizioni normali è difficile capire se il cane ha qualche dolore che giustifichi l’uso di medicinali.  Prestare attenzione al comportamento del cane potrebbe essere un buon punto di partenza per scoprire se ha qualche malessere.  Se presenta aggressività o comportamenti antisociali, o risulta apatico ( per esempio non manifesta la solita esuberanza nel vedere il suo padrone) questi potrebbero essere campanelli di allarme. 

Capire i diversi tipi di dolore che il tuo cane può esserti utile a determinare se necessita di medicinali e di che tipo, naturalmente da discuterne con il veterinario.  Ecco alcuni segni e sintomi che possono manifestarsi nel cane in caso di dolori.

  • Comportamento antisociale
  • Cambiamento nelle abitudini alimentari, nel bere e nelle abitudini del sonno 
  • Aumento della vocalizzazione come guaiti, ringhi e pianti
  • Respirazione alterata con un aumento della frequenza cardiaca, affanno.
  • Sensibilità al tocco
  • Aggressività 
  • Apatia
  • Zoppia, difficoltà a muoversi
  • Inappetenza 
  • Depressione
  • Tremore e agitazione
  •  

Un cane che soffre solitamente ha problemi di mobilità, e questo può essere sintomo di zoppie o rigidità. Di solito, i problemi di mobilità derivano dall’artrite e dalle zampe doloranti, ma anche da altre lesioni come la displasia dell’anca o del gomito.

Di base: se il tuo amico a quattro zampe si comporta in modo insolito, dovresti controllare che non abbia dolori. Portalo dal veterinario per evitare che i problemi si aggravino.

Nordic Oil
Play. Relax. Repeat.

Conosci NatuPet

Prodotti CBD progettati in modo speficico per gatti e cani. Anche i nostri amici animali meritano il benessere.

82787C01-82C1-48EF-8A46-BFB0759ED992 A N O R D I C O I L C O M P A N Y

Tipi di dolore nei cani

Dolore muscoloscheletrico

Questo tipo di dolore è di solito associato a una lesione a un’articolazione, un muscolo o un legamento a causa di un sovraccarico, una cattiva alimentazione o un’altra condizione medica per la quale il cane è in cura. Ricorda sempre che il dolore articolare si traduce in dolore muscoloscheletrico.

Dolore neuropatico

Il dolore neuropatico è causato da un danno ai nervi nel corpo del tuo cane. Può derivare da diversi motivi, come lesioni ai nervi, mielopatia degenerativa, problemi al midollo spinale o un’altra condizione che ha compromesso il suo sistema nervoso.

Dolore nocicettivo

Il dolore da problemi nocicettivi è generalmente causato da risposte nervose a uno stimolo all’interno del corpo del vostro cane. Come gli esseri umani, diverse aree del corpo del cane hanno diversi tipi di recettori che possono inviare segnali di dolore al cervello del vostro. Il dolore nocicettivo è il disagio che il cane prova quando qualcosa gli fa male in un posto, ma non può identificare dove gli fa male precisamente.

Posso dare al mio cane un antidolorifico destinato all’uso umano?

Non bisognerebbe mai somministrare al proprio cane un antidolorifico per umani e anzi si deve essere sicuri che i medicinali siano fuori dalla portata dei nostri amici pelosi. I farmaci per consumo umano, come gli antinfiammatori possono avere reazioni dannose o addirittura fatali per il cane.

Posso dare al mio cane l’ibuprofene?

No. Una singola compressa di ibuprofene da 200 mg è sufficiente a causare reazioni avverse nel tuo animale, e questo può portare a danni ai reni e allo stomaco. Alcuni sintomi che potrebbero insorgere nel cane in concomitanza con l’assunzione di questo antidolorifico includono debolezza, letargia e mancanza di appetito.

Posso dare al mio cane il paracetamolo?

Meglio evitare. Già con una compressa da 500 mg di paracetamolo il tuo cane potrebbe sperimentare diverse reazioni avverse. In rare occasioni, i veterinari possono prescrivere il paracetamolo per i cani, ma questi farmaci per esseri umani devono essere somministrati con attenzione e seguendo scrupolosamente i consigli del veterinario.

Alcuni proprietari di cani, si ostinano a somministrare il paracetamolo ai propri amici pelosi. Raccomandiamo che se proprio si ritiene necessario usare questo antidolorifico per i propri animali, di somministrarlo con del cibo e di non usarlo per piu di qualche giorno consecutivo. Il consiglio, in ogni caso, è consultare sempre il veterinario prima di dare qualsiasi medicinale al proprio cane.

Posso dare al mio cane l’aspirina?

L’aspirina sembra essere tollerata meglio dai cani, ma dovrebbe essere somministrata solo se raccomandata da un veterinario. Vale la pena notare che la maggior parte di cuccioli e giovani cani non non hanno gli enzimi necessari per elaborare questo farmaco antidolorifico, quindi meglio evitare di somministrarlo se non consigliato dal veterinario.

Quando i veterinari prescrivono l’aspirina per i cani, raccomandano che il farmaco sia usato per un periodo di tempo limitato. Nella maggior parte dei casi, il dosaggio varia da 10 a 40 mg per kg, e questo può variare a seconda delle condizioni di salute del cane.

Anche dopo aver confermato il dosaggio con il tuo veterinario, fai attenzione che il farmaco scelto non sia rivestito di enterico perché questo non verrà digerito dal cane e quindi non il medicinale non verrä assimilato correttamente .

Che rischi corrono i cani se assumono farmaci destinati all’uso umano?

Uno tra i principali rischi che possono insorgere nei cani, cui vengono somministrati antidolorifici per umani, è la riduzione di produzione di prostaglandine.

Questa sostanza protegge gli organi dei cani. Senza questa sostanza, il flusso di sangue ai reni del tuo cane sarà ostacolato e il sangue potrebbe finire per coagularsi. Anche i rivestimenti interni dello stomaco non saranno protetti senza le prostaglandine. Tutto ciò potrebbe portare allo sviluppo di problemi intestinali e disturbi di sanguinamento. Il tuo cane potrebbe mostrare sintomi come vomito, diarrea e perdita di appetito e in alcuni casi, reni e fegato del tuo fedele amico potrebbero risentirne gravemente.

Se pensi che il tuo cane possa aver ingerito per errore un farmcaco antidolorifico, dovresti contattare immediatamente il veterinario e assicurarti di fornire tutti i dettagli necessari sul tuo animale. Oltre alle informazioni sul tipo di farmaco e la quantità ingerita, questo aiuterà il veterinario a determinare la gravità della situazione.

Quando si tratta di avvelenamento, è probabile che il veterinario inizi con l’indurre il vomito. Idealmente dovrebbe essere fatto entro due ore dall’ingestione del farmaco. Il cane potrebbe anche aver bisogno di essere messo sotto flebo, specialmente se ha ingerito grandi quantità di farmaci. Il veterinario può anche somministrare antidoti o farmaci per la protezione del fegato, a seconda della gravità della situazione.

Cosa posso dare al mio cane per contrastare il dolore?

La risposta dipende dal tipo di dolore che il tuo cane sta provando. Se non gli è stata diagnosticata una condizione specifica che gli sta causando dolore e ha solo dolori occasionali, puoi pensare di integrare la sua dieta con alcuni integratori per cani contenenti olio di cbd o altri ingredienti nutrienti. Questi possono aiutare a migliorare la loro salute generale.

In tutti gli altri casi, dai ascolto semplicemente al veterinario. Sarà lui a prescrivere il trattamento corretto. Quando parli con il tuo veterinario, dovresti fargli sapere se il cane è in stato di gravidanza o meno. Inoltre, assicurati di menzionare qualsiasi altro farmaco che assume il tuo cane in quel momento .

Agopuntura può essere efficace?

L’agopuntura oggi sembra essere uno dei trattamenti più efficaci e piu richiesti , tra i proprietari di cani. È tra i pochi rimedi olistici e naturali che aiuta ad alleviare i dolori degli amici a quattro zampe. Questo trattamento alternativo può eliminare il dolore e l’infiammazione causate da lesioni. Utilizza aghi affilati inseriti nella pelle del vostro cane in punti specifici che influenzano la salute e il benessere generale del cane.

Meglio affidarsi sempre a veterinari che abbiamo esperienza nell’utilizzare questa tecnica , in modo da iniziare con il piede giusto il trattamento di recupero dal dolore del vostro fedele amico.

Author

David è il nostro esperto per tutto ciò che riguarda il CBD e i vostri amici a quattro zampe. Gli animali hanno spesso bisogno di attenzioni e cure speciali e questa è la specialità di David, ma è anche un esperto in tutti gli argomenti relativi al CBD, quindi qualunque sia la tua domanda, sarà felice di aiutarti.

Write A Comment