Tony Reeves

Sottoposto a revisione medica da

Piet Hellemans, DVM
Veterinario e consulente veterinario

La displasia del gomito è una malattia comune nei cani. Si verifica quando le ossa dell’articolazione del gomito non si connettono bene. Questo causa all’animale dolore nella zona descritta e di conseguenza il cane  tenderà a zoppicare. Esploriamo i sintomi di questa patologia e i possibili trattamenti per prendersi cura al meglio del proprio cane se soffre di questa malattia. 

Segni e sintomi comuni della displasia del gomito nel cane

La displasia del gomito si manifesta con vari sintomi. Eccone alcuni che potresti riscontrare nel tuo cane:

  • Zoppicamento e rigidità degli arti 
  • L’animale mostra meno entusiasmo per le passeggiate e i giochi
  • Le zampe anteriori del cane puntano verso l’esterno e i gomiti sembrano avere una strana angolazione
  • I gomiti appaiono gonfi 
  • I cani tengono i gomiti troppo aderenti al corpo
  • I cani colpiti hanno difficoltà ad alzarsi e a sostenere il loro corpo usando il gomito

La displasia del gomito è spesso confusa con un trauma temporaneo o una lesione e rimane ignorata dal proprietario del cane e quindi non diagnosticata fino ad una fase successiva.

Il consiglio è di consultare subito il veterinario appena si riscontrano anomalie per un consiglio mirato. Individuare sul nascere un problema articolare è sempre bene per trovare prima una soluzione. 

Cause della displasia del gomito

Il gomito di un cane comprende tre ossa principali: il radio, l’ulna e l’omero. Se anche solo una di queste ossa  ha  una disfunzione, il gomito del cane ne risentirà.

La displasia del gomito può insorgere anche in seguito a una contusione all’arto o durante la vecchiaia.  La genetica può influire infatti alcune razze di cani sono più inclini alla displasia del gomito rispetto ad altre.

Nordic Oil
Play. Relax. Repeat.

Conosci NatuPet

Prodotti CBD progettati in modo speficico per gatti e cani. Anche i nostri amici animali meritano il benessere.

82787C01-82C1-48EF-8A46-BFB0759ED992 A N O R D I C O I L C O M P A N Y

Inoltre alcune patologie preesistenti come la malattia del compartimento mediale, il processo coronoideo mediale frammentato e l’incongruenza del gomito possono causare la displasia del gomito nel cane, vediamole nel dettaglio.

Processo Anconeo Unificato:

questo è di solito ereditario e si riferisce a quando la placca ossea del gomito si chiude impropriamente. Porta ad un’irritazione dell’articolazione che influisce sulla camminata del cane. Se non adeguatamente trattato, può portare alla displasia del gomito.

Osteocondrite dissecante: Questo è il caso in cui la cartilagine dell’articolazione del gomito di un cane si allenta dall’articolazione e causa infiammazione e disagio. Si tratta di uno sviluppo anormale, visto soprattutto nelle razze grandi, causato dalla genetica, dalla crescita rapida, da traumi, dalla mancanza di flusso sanguigno e nei cani che ricevono elevate quantità di calcio tramite la dieta o integratori.

Incongruenza del gomito: alcuni cani hanno strutture ossee del gomito imperfette. La cartilagine del cane quindi si consuma e causa disagio quando si cammina.

Processo coronoideo frammentato: Questo si riferisce a quando i cani rompono le ossa interne dell’articolazione del gomito. Questo irrita il rivestimento dell’articolazione e consuma la cartilagine. Il vostro animale svilupperà disagio e avrà difficoltà a camminare.

Razze canine più inclini alla displasia del gomito

Se è vero che tutti i cani possono avere la displasia del gomito, è vero anche che alcune razze possono avere maggiormente a rischio di altre. La malattia colpisce principalmente i cani di razza grande come: 

  • Alani
  • Golden retriever
  • Rottweiler
  • Basset Hounds
  • Labrador retriever
  • Pastori tedeschi
  • Cani di montagna bernesi

Tuttavia, bisogna chiarire che la condizione non è specifica di nessuna razza. Può colpire anche le razze cani più piccole. Per questo è importante portare i cani dal veterinario non appena notate qualche sintomo o segnale che potrebbe essere rilevante.

Come viene diagnosticata la displasia del gomito?

Oltre a verificare i sintomi, quali sono gli altri elementi che il veterinario prende in considerazione e quali strumenti utilizza per la diagnosi?

Infatti la zoppia degli arti anteriori e del gomito quindi  la difficoltà a camminare possono essere segni di altre malattie nei cani. Ecco alcuni modi usati per controllare il gomito di un cane per diagnosticare o escludere la displasia.

Analisi fisica dell’andatura

Il veterinario valuterà fisicamente il gomito del cane mentre controlla se ci sono problemi nella zona. Può esercitare una pressione sulle articolazioni per controllare eventuali problemi. Il veterinario muove poi l’articolazione del gomito con un movimento completo. Se l’animale mostra qualche segno di disagio sul gomito, allora il medico passa all’esame radiografico.

Raggi X o TAC ortopedica

Se il dolore e il disagio al gomito sono i maggiori  segnali per la displasia, possono al contempo essere  fuorvianti in alcuni casi. Pertanto, il veterinario eseguirà una TAC del gomito o una radiografia per valutare ulteriormente l’arto del cane. Se la scansione mostra un processo coronoide frammentato, osteofiti sulla cresta anconeale, o un’osteotomia omerale scorrevole, allora il tuo cane  potrebbe soffrire di displasia del gomito.

I metodi migliori per prendersi cura di un cane con la displasia del gomito

Ci sono diversi modi per trattare la displasia del gomito nei cani. L’importante è scegliere con il medico l’opzione di trattamento studiata attentamente sul tuo cane, in base al peso e altri aspetti individuali. Vediamoli insieme. 

Controllare il peso del cane

Se il tuo animale è obeso o in sovrappeso, la malattia può prendere un influire maggiormenre  su di lui. Per gestire questo, è necessario controllare il peso del vostro cane in modo che la condizione non appesantisca i suoi gomiti. Il controllo del peso può essere una procedura semplice ma complicata. Dovrai seguire una dieta adeguata per il tuo cane. Il tuo veterinario può consigliarti un piano di trattamento personalizzato su come controllare il peso del tuo cane.

Usa farmaci antinfiammatori (prescritti dal veterinario)

Nello studio del veterinario, il tuo cane sarà sottoposto ad alcune valutazioni fisiche e radiografiche per accertare l’entità della displasia. Il veterinario potrebbe poi somministrare farmaci antinfiammatori per alleviare il dolore e dare conforto al gomito del tuo cane. Assicurati di somministrare i farmaci nei tempi richiesti; Segui le indicazioni del veterinario e completa il ciclo di dosaggio. 

IMPORTANTE: Non dare mai al tuo cane alcun farmaco antidolorifico senza prima consultare un veterinario, specialmente se è destinato all’uso umano. Leggi i pericoli degli antidolorifici umani sui cani qui.

Pratica un esercizio controllato

Gli animali hanno bisogno di esercizio regolare, proprio come noi. Potete iniziare eseguendo attività controllate come passeggiate a tempo, salti, sgambate e inseguimenti per rafforzare il gomito. Iniziate in piccolo mentre vi spostate verso gli esercizi più estesi, specialmente sul gomito. Se notate dei cambiamenti, parlate con il veterinario e determinate il miglior corso d’azione.

Lascia riposare il tuo cane 

Il tuo cane è stato attivo per troppo tempo? Bene, forse è il momento di far riposare i suoi arti e il gomito. Se il gomito del cane è troppo doloroso e si nota troppo fastidio quando il cane cammina, si dovrebbe lasciare l’animale a riposo per qualche giorno. Se non cambia nulla nella zona delle articolazioni, visita subito il veterinario.

Chirurgia sostitutiva del gomito per il tuo cane

Nel peggiore dei casi, il veterinario raccomanderà un intervento chirurgico. Il vostro canino si sottoporrà a un intervento chirurgico speciale per sostituire la sua articolazione. Dopo uno o due mesi, l’animale potrà ritornare a camminare prima di correre e inseguire reggendosi da solo sulle sue zampe. È un processo che allevia il dolore del vostro cane.

Fisioterapia e idroterapia

Queste sono due delle principali attività il  tuo cane può beneficiare. L’idroterapia usa la resistenza, il galleggiamento e la viscosità dell’acqua per aiutare il tuo cane a muovere l’articolazione ferita e il gomito. Il tuo cane si sente più leggero in acqua e può recuperare dalla displasia del gomito molto velocemente. La fisioterapia invece è un’attività fisica mirata per migliorare lo stato del gomito del cane. Il veterinario può raccomandare dei buoni terapisti.

Somministrare integratori per le articolazioni

Gli integratori contenenti acidi grassi omega 3 e 6 possono aiutare a combattere l’infiammazione e contribuire a un recupero più rapido.

Conclusioni

La displasia del gomito è una condizione trattabile e gestibile. È importante identificarla per tempo e parlarne con il veterinario. Se si notano uno o due segnali di displasia del gomito, è  bene andare rapidamente nello studio del veterinario per ulteriori valutazioni. Ricorda che la displasia del gomito potrebbe essere un segno di diverse condizioni dell’articolazioneper il tuo cane. Prenditene cura al più presto e avrai un cane sano e felice.

Author

David è il nostro esperto per tutto ciò che riguarda il CBD e i vostri amici a quattro zampe. Gli animali hanno spesso bisogno di attenzioni e cure speciali e questa è la specialità di David, ma è anche un esperto in tutti gli argomenti relativi al CBD, quindi qualunque sia la tua domanda, sarà felice di aiutarti.

Write A Comment